Fra' Sole Assisi IN CORSO

PROGETTO DI SOSTENIBILITÀ DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI SAN FRANCESCO DI ASSISI

Progetto Fra' Sole Assisi

Un progetto organico di sostenibilità del complesso monumentale del Sacro Convento di Assisi, comprendente la Basilica Superiore, la Basilica Inferiore, la Tomba di San Francesco, il Convento e la Selva. Il Progetto è promosso dalla Custodia Generale del Sacro Convento.

BIO
  • 80% Green economy
  • 100% Sostenibilità
  • 100% Networking
  • 60% Comunicazione
  • 100% Pubbliche relazioni
  • 50% Lobbying

Indice di resilienza

9/10

www.frasole.org
Canali social dedicati: Facebook, Twitter, Youtube e Instagram

La Custodia Generale del Sacro Convento di Assisi ha sottoscritto il 28/09/2017,  presso il Ministero dell’Ambiente alla presenza del Ministro Gian Luca Galletti, un protocollo di intesa con l’Agenzia Regionale di Protezione Ambientale dell’Umbria e con Sisifo – Sostenibilità e Resilienza, volto alla realizzazione di un progetto di sostenibilità unitario del complesso monumentale comprendente le  Basiliche, la tomba del Santo e il convento.

La comunità religiosa del Sacro Convento di Assisi, fedele all’originario carisma francescano e in continuità con il dettato dell’enciclica Laudato si’, da sempre è animata da una spiccata sensibilità nei confronti della cura della casa comune. Per questo ha da tempo avviato un percorso di progressiva riduzione del proprio impatto ambientale, verso stili di vita e gestione del complesso monumentale più efficienti e sostenibili.

Il protocollo di intesa esprime l’intenzione di rendere più organici gli interventi di miglioria nell’utilizzo delle risorse materiali ed energetiche.

Scenario

L’edificio del Sacro Convento ha una struttura molto complessa ed articolata frutto delle aggiunte e delle modifiche che si sono susseguite negli otto secoli dal primitivo insediamento. Attualmente si possono  identificare ben 11 livelli in elevazione in cui molteplici sono le funzioni, le dimensioni e le caratteristiche del costruito.

La complessità dell’edificio e le specifiche caratteristiche della comunità stabile che lo abita e delle numerose persone che occasionalmente e continuativamente sono ospitate nello stesso, richiede un’estrema attenzione e competenza nell’attività di analisi e individuazione di adeguate soluzioni di sostenibilità.

Obiettivi

Il progetto si pone due generi di obiettivi:

  • Obiettivi contestuali: analisi, pianificazione e messa in opera delle migliori strategie, tecnologie e strumenti per una significativa riduzione dell’impatto ambientale, sociale ed economico del complesso
  • Obiettivi di scenario: declinazione dei principi e delle strategie di sostenibilità che animano il progetto al fine di renderlo replicabile in situazioni analoghe e di coinvolgere i numerosi pellegrini e visitatori in un percorso di rinnovata coscienza ambientale

Attività

L’attività si articola in 4 momenti:

  • Analisi dei flussi in ingresso e in uscita di materie, acqua, energia, finanzia e informazione 
  • Predisposizione e messa in opera di un piano di sostenibilità dei flussi presi in esame nella declinazione ambientale, sociale ed economica
  • Redazione di un disciplinare di sostenibilità e resilienza per la replicabilità del progetto in situazioni anaoghe
  • Sensibilizzazione di tutti i pellegrini che visitano il complesso alle buone pratiche di sostenibilità

I benefici derivati

  • Riduzione degli imballi e incremento dei livelli raccolta differenziata interna
  • Recupero dei residui organici per il compostaggio ad uso interno
  • Riduzione dei consumi di energia grazie ad azioni di efficientamento energetico
  • Approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili
  • Riduzione dei consumi idrici
  • Contenimento delle emissioni nocive in atmosfera
  • Diffusa sensibilizzazione alle problematiche ambientali

Il risultato del lavoro

  • Installati circa 200 punti di raccolta differenziata interni alla struttura
  • Installato punto di compostaggio dei rifiuti organici
  • Rivista la politica degli acquisti delle materie in ingresso
  • Utilizzo di supporti monouso in materiale biodegradabile e compostabile durante gli eventi 
  • Eliminato l’utilizzo delle bottiglie di plastica e installati 8 distributori di acqua da condotta
  • Attivata fornitura di energia elettrica da fonti rinnovabili 
  • Disseminazione KIT di sostenibilità per i pellegrini
  • Presentazione e divulgazione del progetto durante importanti manifestazioni a livello nazionale (Ecomondo, Fa’ la Cosa Giusta Milano e Fa’ La Cosa Giusta Umbria, Koiné, Festival Francescano) 
  • Supporto al piano di sostenibilità del Festival Francescano di Bologna
  • Premio concorso nazionale “Verso un Economia Circolare 2018” 
  • Riconoscimento su European Circular Economy Stakeholder Platform dell’Unione Europea

Prossimi passi

  • Installazione segnaletica verticale interna per favorire la raccolta differenziata
  • Sopralluogo tecnico per efficientamento impianti e approvvigionamenti energetici
  • Redazione del disciplinare di sostenibilità per la replicabilità del progetto
  • Pubblicazione monografica divulgativa
  • Pubblicazione scientifica con i risultati raggiunti alla chiusura degli interventi
  • Ulteriore diagnosi energetica: l’obiettivo è raggiungere classe APE superiore a quella A2 già certificata

Dove può essere replicato

Il progetto può essere replicato in contesti dove si verificano condizioni di comunità di residenti concentrate in un unico complesso abitativo, quali le comunità religiose e quelle carcerarie e altre con analoghe condizioni.

Partner

Promotori

Patrocini

Main Partner

Partner

Partner tecnici

Media Partner

CONTRIBUISCI AL PROGETTO FRA SOLE

Contattaci per diventare partner o sostenitore del progetto.

Contattaci

CALCOLA LA TUA RESILIENZA

Scopri il tuo profilo di sostenibilità in 5 minuti.
Rispondi alle nostre domande per valutare quanto sei resiliente.

Effettua il test

Progetti correlati

Articoli correlati